#perlacosta
ENG

Amalfi Paper Museum: a journey back in time!

Amalfi, ancient Maritime Republic, symbol city and beating heart of the entire Amalfi Coast, is also known as the cradle of history, legends and ancient discoveries. One of the oldest one in the World: the invention of paper!

The discovery of paper, worldwide attributed to the ancient Chinese Civilization dating back to 105 AD, has literally traveled around the World from East to West. From Japan to Arabia, this ancient art reached the Mediterranean lands in the territories of the Maritime Republics: Amalfi, Pisa, Genoa and Venice that had great trade relations with the East in the twelfth and thirteenth centuries. 

From historical records, the oldest of the Republics – Amalfi – had its own ‘workshops’ of paper located in the cities of Palermo, Messina and Syracuse until the rise of real paper mills along the so-called ‘Valle dei Mulini’ where the Canneto river flowed and still flows nowadays. From the Lattari Mountains, the river branches out into a long series of canals becoming the driving force of the machines from which was produced the finest Amalfi paper – better known as ‘bambagina paper’ from the name of the cotton used for its production ‘bambagia’ – turning into one of the most prestigious paper for notary deeds and royal transcripts.

The art of manufacturing paper was handed down from one generation to the next until the flood of 1954 which destroyed all the paper mills in the Valley. Only three paper mills managed to survive the flood, among them the paper mill of the Milano Family, the current site of the ancient Amalfi Paper Museum.

The Amalfi paper is still one of the most valuable and prestigious papers in the World. Discovering its history, production processes and watching the machines still working just like they used to be is definitely an experience not-to- be-missed. 

A real journey back in time #alongthecoast

Source: https://www.amalfipapermuseum.com/

Museo della Carta: un viaggio nel tempo ad Amalfi! 

Amalfi, antica Repubblica Marinara, città simbolo e cuore pulsante dell’intera Costiera Amalfitana è anche culla di storia, leggende e antichissime scoperte. Una delle più antiche al mondo: l’invenzione della carta!

La scoperta della carta, universalmente attribuita all’antica civiltà cinese e risalente al 105 dopo Cristo, ha fatto letteralmente il giro del mondo da Oriente ad Occidente. Un’arte che dal Giappone all’Arabia ha raggiunto il Mediterraneo nei territori della Repubbliche Marinare: Amalfi, Pisa, Genova e Venezia che intrattenevano grandi rapporti commerciali con l’Oriente nel XII e XIII secolo. 

Dalle notizie storiche, Amalfi, la più antica delle Repubbliche, già nel IX secolo aveva le proprie ‘botteghe’ di produzione della carta nelle città di Palermo, Messina e Siracusa fino al sorgere di vere e proprie cartiere lungo tutta la Valle dei Mulini dove scorreva e scorre ancora oggi il fiume Canneto. Il fiume, dai monti Lattari, diramandosi in una lunga serie di canali diventava la forza motrice dei macchinari che producevano la più pregiata carta amalfitana e meglio conosciuta all’epoca come ‘carta bambagina’ – dal nome del cotone usato per la sua produzione ‘bambagia’ – diventando una delle carte più ricercate per atti notarili e trascrizioni reali.

L’arte della produzione della carta venne tramandata di generazione in generazione fino all’alluvione del 1954 che distrusse tutte le cartiere della Valle. Unicamente tre  cartiere riuscirono a sopravvivere all’alluvione, tra queste la cartiera della famiglia Milano che oggi è luogo dell’antico Museo della Carta di Amalfi.

La carta amalfitana è ancora oggi una delle carte più pregiate e ricercate al mondo. Scoprire la sua storia, i processi di produzione e guardare i macchinari ancora funzionanti proprio come una volta è un’esperienza da non perdere. 

Un vero viaggio nel tempo #perlacosta

Fonte: https://www.museodellacarta.it/

GROTTA DELLO SMERALDO: il luogo più misterioso della Costiera Amalfitana 

Grotta dello Smeraldo

La Grotta dello Smeraldo, situata a pochi chilometri da Amalfi e più precisamente lungo le acque che bagnano il Comune di Conca dei Marini, è uno dei luoghi più ricchi di mistero della Costiera Amalfitana. 

Una suggestiva formazione naturale all’interno del paesaggio roccioso della costa. Una vera piscina sottomarina, conosciuta come Grotta dello Smeraldo. I riflessi delle acque cristalline al suo interno, gli imponenti stalagmiti e stalattiti, le rare specie marine che la abitano e le tante leggende che la animano, hanno reso la Grotta un luogo di interesse e mistero per tutti i visitatori. 

QUAL É LA SUA STORIA? 

Per la sua posizione all’interno della roccia, la Grotta, era sempre stata una sorta di luogo leggendario fino alla sua scoperta da parte di un pescatore locale, Luigi Buonocore, nel lontano 1932. In realtà, questo gioiello della natura, fu scoperto e riscoperto diverse volte sin dal lontano 1800 da turisti Inglesi e da abitanti della costa, come l’ingegnere Ruggiero Francese, che sempre nel 1932 organizzò diversi sopralluoghi per esplorare questo luogo fino ad allora ‘sconosciuto’. 

PERCHÉ QUESTO NOME? 

I raggi del sole, passando attraverso una fenditura nascosta tra le rocce, creano degli incredibili giochi di luce e l’acqua che si muove all’interno dello spazio della Grotta dà vita a mille sfumature proprio come quelle di un prezioso smeraldo.

COSA RENDE QUESTO LUOGO AFFASCINANTE?

Una volta all’interno della Grotta, si viene rapiti da un’atmosfera leggendaria. Maestosi stalattiti e stalagmiti circondano le pareti della cavità, luci e ombre animano il paesaggio. Nel corso del tempo, i fenomeni atmosferici hanno modellato le numerose formazioni rocciose realizzando delle vere e proprie opere d’arte dai nomi fantasiosi: ‘la testa di Garibaldi’, ‘lo scialle Veneziano’ o ‘le canne d’organo’. Tra queste, un tradizionale presepe in ceramica vietrese, sommerso a 4 metri di profondità e perfettamente visibile per la trasparenza delle acque. 

COME RAGGIUNGERE LA GROTTA? 

Per visitare la Grotta esistono due possibilità: via terra, percorrendo la SS 163 Salerno-Positano, si arriva alla Grotta alla fine di una scalinata; via mare, con i nostri suggestivi passaggi marittimi che da Amalfi raggiungono la Grotta ogni giorno. 

Prenota la tua escursione #perlacosta 

La Divina: una galleria d’arte a cielo aperto!

Rabarama Esposizione Minori

Luogo d’arte, residenza di scrittori e poeti, ispiratrice di pittori e set del grande cinema, dallo scorso 29 Luglio, fra Positano e Minori, ospita la mostra diffusa della scultrice di fama internazionale Rabarama.

L’artista, conosciuta anche come Paola Epifani, ha scelto la Costiera Amalfitana come cornice naturale per le sue opere d’arte. Tre sculture dell’icona dell’arte contemporanea, abiteranno alcuni dei luoghi più significati dei due Comuni della Divina. I siti scelti, considerati parte dell’area Patrimonio UNESCO, esporranno le opere fino al prossimo 20 Ottobre sul sagrato della Chiesa Madre di Santa Maria Assunta di Positano e fino al 20 Settembre sul Pontile di Minori. 

Le sculture raffigurano uomini e donne frutto della fantasia dell’artista. I nomi stravaganti – Im-plosione, Trans-porto e Trans-lettera – mostrano completamente la vena artistica della scultrice e lasciano che le opere si inseriscano perfettamente all’interno della variopinta cornice amalfitana. 

I colori eccentrici, le forme delle opere installate, il paesaggio naturale rigoglioso e soleggiato dei mesi estivi,  trasformano la Costiera Amalfitana in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto per le persone del posto e per tutti i visitatori provenienti da ogni parte del mondo. 

Un motivo in più per venire a scoprire arte, mare e natura #perlacosta 

Fonte

Traditions, ancient festivities and summer vibes #alongthecoast

Amalfi Coast at night

Ancient traditions, historical rituals, lots of events related to local gastronomy, religious festivals, artistic and musical moments, the Amalfi Coast livens up the colors of its wonderful natural scenery with a rich repertoire of joyful festivities, loved by the locals and those who visit this place for the first time. If you’re wondering what the most evocative summer events on the Amalfi Coast are, here you’ve some:

Ravello Festival

One of the most popular events of the Amalfi Coast held in the heart of Ravello. Every year, the Festival animates the summer evenings with cultural meetings, artistic scenes and unique musical performances. World-famous guests and artists arrive in the wonderful setting of the Amalfi Coast to give a unique show.

Wine Tastings in Tramonti

For those who want to discover the gastronomic tradition of the Amalfi Coast ‘in height’, every single Summer, among the hills of Tramonti you can breathe a unique festive atmosphere: wine, food and folklore. Definitely, a not-to-be-missed experience! 

The Saracen Landing in Positano

One of the most well-known events of the whole coastal tradition is the landing of the Saracens in Positano. On the beautiful beach of Marina Grande, during the festivities in honor of the Black Virgin Mary, the ‘pearl’ of the Amalfi Coast is being illuminated by a stunning riot of fireworks in memory of the storm which saved the city from the Saracens and the historic words “Posa, Posa!” pronounced by the Virgin – from which the Italian town takes its name.

The traditional fishing in Cetara 

During the summer months, the typical fishing of tuna and anchovies takes place in the waters along the small village of Cetara and it is celebrated like a real festivity. Many tiny boats called ‘lampare‘, equipped with large lamps, sail offshore looking for the best fish that will be served in the typical restaurants in the port. A tradition to enjoy!

From the mainland to sea,  visiting the Amalfi Coast during the summer season means discovering all the traditions that will make your trip even more sparkling. 

Enjoy your experience #alongthecoast from every point of view!

Tradizioni, festività e atmosfere estive #perlacosta

Panorama Costiera Amalfitana al tramonto

Antiche tradizioni, storici rituali, tanti eventi legati alla gastronomia locale, feste religiose, incontri artistici e musicali, la Costiera Amalfitana ravviva ogni giorno i colori dei suoi meravigliosi scenari naturali con un ricco repertorio di allegre festività, amate dalla gente del posto e anche da chi visita questo luogo per la prima volta. E se ti starai chiedendo quali sono gli eventi estivi più suggestivi della Costiera Amalfitana, eccone alcuni:

Il Festival di Ravello

Come da tradizione, il Festival, uno dei più celebri eventi culturali della Costiera Amalfitana, ogni anno anima le serate estive della cittadina di Ravello con incontri culturali, scene artistiche e spettacoli musicali unici. Tanti ospiti e artisti famosi in tutto il Mondo arrivano nella meravigliosa cornice della Costiera Amalfitana per regalare uno spettacolo unico. 

Sagra del Vino a Tramonti

Per chi vuole scoprire la tradizione gastronomica della Costiera ‘in verticale’, ogni anno tra le alture di Tramonti si respira un’aria di festa tra vino, cibo e folclore. Un avvolgente momento da condividere.

Sbarco dei Saraceni a Positano

Un altro degli eventi più famosi della tradizione estiva amalfitana è proprio quello dello sbarco dei Saraceni a Positano. Sulla splendida spiaggia di Marina Grande, durante le festività dedicate alla Madonna Nera, la ‘perla’ della Costiera Amalfitana viene illuminata da uno spettacolare tripudio di fuochi d’artificio in ricordo della tempesta che fece scappare i saraceni e della voce della Madonna che chiese di essere lasciata sulla terraferma dicendo “Posa, Posa!” dando il nome alla città.

Pesca del pesce a Cetara 

Durante i mesi estivi, si svolge anche la tipica pesca dei tonni e alici tra le acque a largo del piccolo borgo di Cetara. Tante piccole barche chiamate ‘lampare’, munite di grosse lampade, girano di notte alla ricerca dei pesci migliori da pescare che vengono poi serviti nei ristorantini del porto. Una tradizione da assaporare.

Dalla terraferma al mare, visitare la Costiera durante i mesi estivi significa anche conoscere tutta la tradizione che renderà il tuo viaggio di scoperta ancora più frizzante. 

Vivi la tua esperienza #perlacosta da ogni punto di vista!

How, what, when on the Amalfi Coast: 10 FAQs about your summer #alongthecoast

Costiera Amalfitana

Are you going to leave for your vacation, are you planning the next weekend or will the Amalfi Coast be your summer destination? Let us guess! You’ve started googling what to visit, how to get around, where to go, what to do and must-see places of one of the most popular destinations in the World.

We put together 10 FAQs about the Amalfi Coast that will help you to enjoy your experience #alongthecoast to the fullest!

  1. Where is located the Amalfi Coast?

Suspended, like an immense terrace overlooking the sea, the Amalfi Coast is located between the Tyrrhenian Sea and the Lattari Mountains, starting from Positano in the West and reaching Vietri sul Mare in  the East.

  1. How to get here? 

You can reach the Amalfi Coast from Naples Airport or by train to Salerno station, continue your journey by bus and once in Amalfi, you can visit the coast by boat.

  1. How to visit the Amalfi Coast?

Every village and town on the Amalfi Coast is connected by the SS 163, a narrow road, full of curves and hairpin bends, always busy during the summer months. The best way to get around is sailing by sea with the several sea connections available.

  1. What to visit for your first time on the Amalfi Coast?

For your first time, you cannot miss: the Cathedral of Amalfi, Maiori, Minori, Atrani, The Fjord of Furore and Positano. Absolutely, these are the places to visit even if you will stay just for a few days.

  1. What excursions to do by land and sea? 

The places to explore in this stretch of coast are countless. One of the most famous routes by land is the Path of the Gods, from Bomerano to Nocelle, you will enjoy the breathtaking panorama of the entire Amalfi Coast at 400 meters above sea level. By sea, you should take a few hours to discover the Emerald Grotto, a play of blue shades will catch you!

  1. What to eat on the Amalfi Coast? 

The Amalfi Coast boasts an important culinary tradition: lemons, wines, fish and pasta are worth tasting. From the ‘sfusato’, the classic Amalfi limoncello, to ‘ndunderi’, a typical pasta, from the ‘colatura’ of anchovies to the local wines of Tramonti, there is plenty of choice!

  1. What are the most beautiful beaches? 

The beaches of the Amalfi Coast have a rocky conformation and are surrounded by high cliffs. In fact, the most beautiful bays, Santa Croce and Duoglio, are located at the end of long staircases and steep paths. If you want to reach them in a comfortable and relaxing way, you just need to get on our boats.

  1. Where to see one of the most amazing sunsets?

The Amalfi Coast is known all over the World for its wonderful terraces overlooking the sea, from the most historic 5-star Hotels to lemon groves surrounded by the most intense green, finding a spot to enjoy the sunset is really simple. If you want to enjoy the sunset a few steps from the sea after having had a walk through the streets and went shopping, the beach of Positano is the ideal place.

  1. How long to stay on the Amalfi Coast?

The Amalfi Coast is one of those places that deserve to be visited in every single corner, but unfortunately your holiday will not last forever. Then, you should stay here for at least 3 days. By the way, if you will visit it just for a day or a few hours, a boat trip will let you discover all the natural beauty of its wonderful landscape.

  1. Your turn now. How long till you get #alongthecoast?

We can’t wait to live in one great adventure the true spirit of the Amalfi Coast on board!

Come, cosa, quando in Costiera Amalfitana: 10 FAQ per la tua estate #perlacosta

Costiera Amalfitana

Stai per partire per la tua vacanza, stai programmando il prossimo weekend o hai deciso che la tua destinazione per quest’estate 2022 sarà la splendida Costiera Amalfitana? Scommettiamo avrai iniziato le tue ricerche su cosa visitare, come spostarti, dove arrivare, cosa fare e tappe imperdibili di una delle mete da sogno del turismo internazionale. 

Abbiamo stilato per te 10 FAQ sulla Costiera Amalfitana che ti aiuteranno a vivere la tua esperienza #perlacosta a tutto tondo!

  1. Dove si trova la Costiera Amalfitana? 

Sospesa, come un’immensa terrazza a picco sul mare, la Costiera Amalfitana si trova tra il Tirreno e i Monti Lattari, iniziando a Ovest da Positano e raggiungendo Vietri sul Mare a Est. 

  1.  Come arrivare?

Puoi raggiungere la Costiera Amalfitana dall’aeroporto di Napoli o in treno fino alla stazione di Salerno, proseguire il tuo viaggio in bus e poi una volta ad Amalfi girarla in barca. 

  1. Come spostarsi in Costiera Amalfitana? 

Ogni borgo e comune della Costiera Amalfitana è collegato dalla SS 163, una strada stretta, tra curve e tornanti, sempre molto trafficata durante i mesi estivi. Il modo migliore per spostarti in maniera facile e veloce è via mare con i tanti collegamenti marittimi disponibili

  1. Cosa visitare per la tua prima volta in Costiera Amalfitana?

Per la tua prima volta, non puoi non inserire nella lista di luoghi da visitare: il Duomo di Amalfi, Maiori, Minori, Atrani, il Fiordo di Furore e Positano. Sono assolutamente luoghi da scoprire anche solo se avrai pochi giorni a disposizione. 

  1. Quali escursioni via terra e via mare non perdere? 

I luoghi da esplorare in questo tratto di costa sono innumerevoli. Uno dei percorsi più conosciuti via terra è sicuramente il Sentiero degli Dei, da Bomerano a Nocelle, a 400 metri d’altezza il panorama della Divina è mozzafiato. Per un’escursione via mare, ritaglia qualche ora da dedicare assolutamente alla Grotta dello Smeraldo, un gioco di acque dalle sfumature smeraldo ti catturerà!

  1. Cosa mangiare in Costiera Amalfitana? 

Le specialità e i piatti tipici della Costiera Amalfitana sono tantissimi: limoni, vini, pesce e pasta sono senza alcun dubbio da assaggiare. Dallo ‘sfusato’, il classico limoncello amalfitano, agli ‘ndunderi’, una pasta tipica, dalla colatura di alici di Cetara ai vini locali di Tramonti c’è solo l’imbarazzo della scelta!

  1. Quali sono le spiagge più belle? 

Le spiagge della Costiera hanno una conformazione rocciosa e sono circondate da alte scogliere, infatti, le più belle baie, Santa Croce e Duoglio, si trovano alla fine di lunghe scalinate e ripidi sentieri. Per raggiungerle in totale relax e comodità ti basterà salire a bordo delle imbarcazioni Battellieri.

  1. Dove vedere uno dei tramonti più belli?

La Costiera Amalfitana è famosissima per le meravigliose terrazze a picco sul mare, dai più storici alberghi a 5 stelle ai limoneti immersi nel verde, trovare un punto per godersi il tramonto è semplicissimo. Ma, se vuoi ammirare il tramonto a due passi dal mare dopo una passeggiata tra le stradine e un po’ di shopping made in Italy, la spiaggetta di Positano è il luogo ideale. 

  1. Quanto restare in Costiera Amalfitana? 

La Costiera Amalfitana è uno di quei luoghi che meritano di essere visitati in ogni angolo, ma la tua vacanza non durerà un’eternità. Allora, ti consigliamo di restarci almeno per 3 giorni. E se dovessi visitarla per un solo giorno o qualche ora, un’escursione in barca ti regalerà tutta la bellezza naturale del suo rigoglioso paesaggio estivo. 

  1. All’ultima domanda dovrai rispondere tu. Tra quanto arriverai #perlacosta? 

Gruppo Battellieri ti aspetta per vivere in un’unica grande avventura il vero spirito della Costiera Amalfitana on board!

Vivere la Costiera Amalfitana come un local! 

Costiera Amalfitana panorama
Costiera Amalfitana Panorama

Una volta arrivati in Costiera Amalfitana, dalla terraferma al mare, c’è così tanto da scoprire! Che sia una breve gita fuori porta, un viaggio di più giorni o una sosta di poche ore, il segreto per non lasciarsi scappare le bellezze imperdibili di questo angolo di paradiso è viverla proprio come farebbe un local. 

Ti lasciamo alcuni consigli!

DIMENTICA L’ AUTO

Durante la stagione estiva, la Divina è stracolma di turisti e auto in ogni dove. Il trucco sarà muoverti tra passeggiate e spostamenti in barca, da un punto all’altro della costa, evitando così traffico e caos. Godrai del panorama da un punto di vista privilegiato e scoprirai anche gli angoli meno noti.

NON SOLO AMALFI

Non si può dire di aver visitato la Costiera Amalfitana senza aver fatto tappa ad Amalfi, ma quanti altri luoghi meno battuti e meno turistici esistono? Non perdere Conca dei Marini, Furore, Atrani, Erchie e il piccolo borgo di Cetara.

FAI UNA FRESCA PAUSA

Passeggiare tra le stradine dei borghi in piena estate è davvero sfiancante! Come farebbe un vero local, concediti una pausa e bevi una rinfrescante granita al limone amalfitano in uno dei tipici chioschetti del posto per continuare il tuo tour con la giusta energia.

UN TUFFO NELLE ACQUE PIÙ BLU

Oltre alle grandi spiagge di Maiori, Minori e Amalfi situate ad un passo dal centro storico, ci sono tante altre calette e baie nascoste da ripide scogliere che solo la gente del posto conosce. Goditi anche tu le acque più blu della Costiera Amalfitana, come la piccola baia di Santa Croce o la spiaggetta del Duoglio, raggiungendole facilmente via mare.

VISITA LA GROTTA MISTERIOSA

Tanti sono i luoghi segreti che si nascondono nel rigoglioso paesaggio naturale della Costiera Amalfitana, uno di questi è la misteriosa Grotta dello Smeraldo. Una scoperta via mare che non puoi perderti!

AVVENTURATI TRA I LIMONETI

Vai all’avventura per scoprire i sentieri più incredibili della Costiera amalfitana e goderti l’aria pulita con un po’ di trekking tra i coloratissimi limoneti. 

NON PIANIFICARE TROPPO

Per scoprire la Costiera Amalfitana come un vero local non pianificare ogni tuo passo, ma lasciati trasportare dallo spirito del sud. Improvvisando potresti vivere esperienze inedite!

Pronto per la tua avventura #perlacosta?

Ti aspettiamo!

Una storica Regata #perlacosta

Paesaggio Costiera Amalfitana

La stagione estiva #perlacosta si apre con uno degli eventi storici più importanti e attesi dagli amanti del mare e non solo!

I quattro galeoni delle antiche Repubbliche Marinare, Amalfi, Genova, Pisa e Venezia, si sfideranno tra le onde del Tirreno in occasione della 66ª edizione della Regata Storica 2022.

Le regine dei mari nell’appuntamento del 5 Giugno, celebreranno le grandi imprese e storiche rivalità in una manifestazione sportiva unica che avrà luogo nella meravigliosa cornice della Costiera Amalfitana. Proprio nel cuore della città di Amalfi, nelle acque che bagnano la terraferma del centro cittadino, si svolgerà la suggestiva gara. Si respirerà un’atmosfera d’altri tempi tra le strade amalfitane, animate da un folcloristico corteo, durante il quale sfileranno figuranti vestiti da antichi personaggi in rappresentanza delle quattro Repubbliche. 

Regata Storica Amalfi
Corteo Amalfi

In mare, sbarcheranno galeoni come quelli del XII secolo e ogni equipaggio, formato da otto vogatori e un timoniere, una volta salito a bordo prenderà parte alla battaglia marittima su un percorso di duemila metri tra Capo di Vettica e Marina Grande. Ogni imbarcazione sarà riconoscibile dai colori delle Repubbliche Marinare: azzurro per Amalfi con il cavallo alato, bianco per Genova con il drago, rosso per Pisa con l’aquila e verde per Venezia con il leone di S. Marco.

Nell’edizione genovese del 2021, la vittoria è andata alla padrona di casa, seguita da Amalfi, Venezia e Pisa.

Chi si aggiudicherà il trofeo quest’anno? Noi siamo di parte e facciamo il tifo per Amalfi! 

Fai il tifo #perlacosta insieme a noi!

COLLEGAMENTI MARITTIMI STRAORDINARI DISPONIBILI

05 Giugno 2022

Maiori-Amalfi 19:30 – 21:00

Minori-Amalfi 19:40 – 21:10

Amalfi-Minori 20:30 – 21:30

Amalfi-Maiori 20:30 – 21:30

favicon_battellieri